• matwork

  • macchinari

Archivia per novembre, 2016

Gioielli Mad-Dame presso lo studio PPM di Via Collina, 36

14915688_656155757885670_3827872105126606155_n Mad-Dame crea gioielli che non sono semplici monili o decorazioni ma potenti oggetti magici.

L’esperienza scozzese lascia il segno nelle creature mitologiche e fantastiche della tradizione celtica permeate dall’atmosfera Art Nuveau della Glasgow di Mackintosh.

Le creature fantastiche proposte dall’autrice rappresentano diversi stadi di trasformazione spirituale, sono talismani protettivi contro l’ingerenza e il giudizio mondani.

Gli elementi simbolici della rassegna sono posti a protezione di un percorso personale di rigenerazione e capacità trasformative.

La farfalla simboleggia la nascita di una dea, cioè colei che riesce a scendere nelle profondità del se’ e da uscirne vibrando di splendore unico e non riflesso, colei dunque che si libera del giudizio altrui e vive a fondo la propria natura femminea.

I pesci sono la libertà di vivere desideri e passioni, l’essenza spirituale che si nasconde sotto il livello delle cose visibili.

I serpenti rappresentano il dualismo tra sensualità creatrice e malvagità diabolica, il passaggio attraverso la materialità che genera la trasformazione.

Gli aironi e le fenici sono i paladini dl restare saldi nella propria unicità, l’indipendenza verso la propria realizzazione, rinascita dalle proprie ceneri attraverso la solitudine meditativa.

14991907_656151364552776_1496419251286871317_n Milanese d’origine, Mad-Dame imprime nelle sue creazioni lo spirito d’innovazione tipico della città meneghina. I gioielli sono lasciati in fase di fusione palpitante, la materia immobilizzata nell’istante del movimento, viva. In questo tipo di ricerca infatti è centrale la matericità della creazione e il rapporto dei sensi con l’oggetto che diventa parte di noi come estensione estroflessa del nostro io.

La consistenza di un anello, il suono di un paio di orecchini, il peso specifico di un pendente, il luccichio di una pietra diventano piacere sensuale. Nell’atto di indossare, di sentire il gioiello nella sua carnalità c’è un costante gioco d’attrazione verso l’oggetto che enfatizza la percezione della propria identità.

La tradizione romana, città in cui l’artista si è diplomata all’accademia di arte orafa, iscrive gli oggetti creati in una prospettiva storica, come se fossero stati scavati dall’esperienza dell’umano e declinati in simboli archetipici.

Ogni volta che indossiamo un gioiello, stiamo scegliendo un simbolo rappresentativo di ciò che vogliamo mostrare al mondo di noi stessi. In tal senso dunque facciamo una scelta precisa. Nell’indossare un bracciale di fattura industriale andremo a iscrivere la nostra identità in una coralità sociale in un aura diffusa, indossando invece un pezzo unico che -per esempio- rappresenta una farfalla, stiamo manifestando la nostra “unicità in trasformazione”, che è tale perché è propria, ma anche perché è espressione autorale.

13413067_584244005076846_3409435777661638291_n “ il gioiello e’ una maschera che amplifica la personalita’.Rafforza la nostra aurea, dunque Il simbolo che si indossa ha un valore quasi piu’ inconscio che razionale”(Mad-Dame , Milano, ottobre 2016)

PPM

PPM ROMA CENTRO

Via Collina 36, Roma

Tel e Cell

06.95219189 | 389.9164854 | 3921072722

Mail

info@pilatesroma.it
ИТ новости